top of page

ANPAL



L’occupazione in Italia ritorna al periodo pre-Covid. Nel 2022, infatti, sono state create 380mila nuove posizioni lavorative (al netto delle cessazioni): un valore superiore a quello registrato nel 2019.


Lo dice il rapporto sul mercato del lavoro elaborato dal Ministero del lavoro, dalla Banca d’Italia e da Anpal, aggiungendo che il settore servizi è quello che ha più sostenuto l’occupazione nel primo semestre 2022. In particolar modo il turismo, che ha ripreso slancio a inizio primavera e che è andato in controtendenza rispetto a costruzioni e manifattura, comparti più legati ai rincari energetici.


Si è rafforzata la crescita delle assunzioni a tempo indeterminato, che nell’anno precedente aveva invece rappresentato solo il 40% delle attivazioni nette e la crescita si è concentrata soprattutto nel Centro Nord. Male il Mezzogiorno, dove il saldo è risultato negativo per 12mila unità.

Commentaires


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
bottom of page