Imprese pulizia/servizi integrati/multiservizi: sottoscritta l'intesa sul rinnovo contrattuale



Raggiunta l'intesa sul rinnovo del contratto nazionale per i dipendenti da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati/multiservizi.

L'ipotesi di accordo - sottoscritta il 9 luglio 2021 da Anip Confindustria, Legacoop Produzione e Servizi, Confcooperative Lavoro e Servizi, Agci Servizi Lavoro, Unionservizi Confapi, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti ad oltre 8 anni dalla precedente scadenza (la scadenza contrattuale precedente cadeva il 30 aprile 2013 e l'ultimo adeguamento retributivo risaliva ad aprile 2013), prevede che il nuovo contratto abbia decorrenza da luglio 2021 ed efficacia temporale fino al 31 dicembre 2024.

L'aumento economico è di 120€ a regime per il 2° livello, con prima tranche di 40€ da luglio 2021 e ultima tranche di 10€ da luglio 2025.

L'intesa prevede inoltre una soluzione volta a tutelare il reale potere di acquisto dei salari, nel caso in cui il contratto non fosse rinnovato, evitando così una perdita salariale per le lavoratrici e i lavoratori. In merito alla parte normativa del contratto. Il rinnovo interviene su diversi istituti adeguando o integrando la precedente disciplina. Sul cambio appalto, per esempio, implementando le informazioni e le comunicazioni tra azienda cessante e azienda subentrante e da dare alle organizzazioni sindacali.

Dalle prossime settimane l'ipotesi di accordo sarà sottoposta alla valutazione dei lavoratori nelle assemblee per l'approvazione definitiva.

Post in evidenza
Post recenti