Rinnovato il CCNL per il settore della comunicazione


Tra Unigec Confapi, Unimatica Confapi, Fistel-Cisl, Slc-Cgil Uilcom-Uil, il 9 marzo 2021, è stato sottoscritto il verbale di accordo per il rinnovo dei CCNL 9 luglio 2018 per aziende della piccola industria del comparto carta e grafica. Il nuovo contratto ha durata quadriennale; decorre dal 1° gennaio 2020 e scade il 31 dicembre 2023 sia per la parte normativa che per la parte economica. Di seguito si evidenziano le principali novità. Conciliazione dei tempi di vita e di lavoro Con decorrenza 1° giugno 2021 sono riconosciute 16 ore di permesso retribuito a beneficio di lavoratori con gravi patologie e di lavoratori con familiari non autosufficienti o tossicodipendenti. I permessi non utilizzati si azzerano al termine di ogni annualità. Smart working L'articolo 29 del contratto disciplina il lavoro agile e ne definisce la regolamentazione aziendale, stabilendo anche criteri di priorità nella gestione di tale istituto, soprattutto nei confronti dei lavoratori svantaggiati. Previdenza complementare Ciascun lavoratore può optare per destinare il flex benefit contrattuale alla previdenza complementare. Maggiorazioni Con decorrenza 1° gennaio 2022, le diverse maggiorazioni dovute per turnistiche speciali, per lavoro notturno o straordinario sono variate e sono sostanzialmente arrotondate per eccesso, rispetto a quelle previgenti. Aumenti retributivi e nuovi minimi L’accordo prevede un aumento contrattuale complessivo, per il 6° livello del comparto grafico e per il livello C1 del comparto cartario pari a 65,00 euro da riconoscere in tre tranche: - 20,00 euro, dal 1° giugno 2021; - 20,00 euro, dal 1° giugno 2022; - 25,00 euro, dal 1° settembre 2023. Gli aumenti derivanti dal rinnovo dei minimi contrattuali potranno essere assorbiti solo dagli aumenti individuali e/o collettivi concessi a titolo di acconti sui futuri aumenti contrattuali.

Post in evidenza
Post recenti