Please reload

Post recenti

Federlazio: SOS COVID-19

April 3, 2020

1/10
Please reload

Post in evidenza

CCNL pubblici esercizi

September 10, 2018

 

 

 

In data 17 luglio 2018 è stata sottoscritta la stesura definitiva del nuovo CCNL per i dipendenti da aziende dei settori pubblici esercizi, ristorazione collettiva commerciale e turismo, da FIPE Confcommercio, Angem, Lega Coop Produzione e Servizi, Federlavoro e Servizi, Federlavoro e servizi Confcooperative e AGCI.

In tale fase di stesura sono stati riformulati gli articoli riferiti alle disposizioni legate al diritto alla genitorialità alla luce delle modifiche legislative intervenuti negli ultimi anni. In particolare, è stato aggiunto un nuovo articolo a tutela dei lavoratori che hanno la necessità di assistere, nell'inserimento scolastico, figli con problematiche di apprendimento. Secondo il dettato dell'articolo 183 (“ulteriori ipotesi di part time”), “in caso di problemi di salute del figlio che comportino difficoltà di apprendimento, ai sensi della Legge 8 ottobre 2010, n 170, a seguito di certificazione DSA o DSP, da parte del servizio sanitario pubblico o di comunicazione intervenuta da parte degli istituti scolastici alla lavoratrice madre o in alternativa al lavoratore padre che ne avanzi richiesta verranno concessi turni di lavoro agevolati o, in alternativa, la possibilità di trasformare temporaneamente il rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale, anche in deroga a quanto stabilito dal comma 5 dell'articolo 68, nell'ambito del cinque per cento della forza occupata nell'unità produttiva”; “le modalità di fruizione di suddette agevolazioni saranno determinate a livello aziendale o comunque tenendo conto delle esigenze organizzative dell'azienda e della lavoratrice madre o del lavoratore padre.”

In materia di vitto è stata stabilita la sospensione temporanea dell'aumento del vitto per i part time “brevi”: l'allegato C del testo definitivo prevede, infatti, che per tutti i lavoratori con contratto a tempo parziale fino a 15 ore settimanali l'aumento del vitto di euro 0,20 centesimi a pasto previsto per l'anno 2019 non sarà applicato ed è rinviato, al più tardi, al rinnovo del presente contratto nazionale.

Si ricorda che il CCNL, sottoscritto dalla associazioni sindacali dei lavoratori FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTUCS-UIL, decorre dal 1° gennaio 2018 e scadrà il 31 dicembre 2021.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici
Cerca per tag
Please reload

Archivio
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Titolare del dominio:

FEDERLAZIO, Viale Libano, 62 - 00144 Roma

federlazio@federlazio.it

federlazio@pec.federlazio.it

CF 80204610580